Con Robyberta la dieta Kalibra® si fa in coppia!

La sezione dei Diari di Kalibra® si arricchisce con la partecipazione di Robyberta, beauty blogger e make-up artist, che condividerà sul Blog l’esperienza con la dieta Kalibra® che lei e suo marito hanno intrapreso insieme. Robyberta presenterà anche le appetitose ricette che realizzerà durante il suo percorso con Kalibra®

Segui Robyberta sul nostro blog!

Iniziato questo percorso da un mese esatto, percorso che mi piace chiamare avventura, sono pronta per raccontarvi le prime impressioni, ostacoli, vittorie e soddisfazioni. L’hashtag è nato quasi per caso, #dietaperdue, sì perché in questo viaggio all’interno del mondo Kalibra non sono sola, con me c’è Francesco Paolo, mio marito. Un viaggio che abbiamo deciso di percorrere insieme, per volerci più bene, per stare meglio… perché anche fare la dieta insieme è sinonimo di amore e diciamocelo, è anche più facile e a volte quasi divertente. Ho capito subito che questa era la dieta adatta a noi, bilanciata, anzi calibrata, con grandi promesse ma soprattutto con una base medica e garanzie di mantenimento. Ci siamo informati tanto prima di iniziare questa avventura, io avrò fatto milioni di domande a tutti.

La prima visita dalla nostra dottoressa di Bologna mi ha chiarito ogni dubbio. Alla sua domanda “Se chiudete gli occhi vi vedete in sovrappeso?” io ho risposto di No! Ed è la verità, io mi sono sempre vista bene e mi sono trovata sempre bene nelle mie curve.  Ad essere onesta però solo ora capisco che mi vedevo bene ma che bene in realtà non stavo affatto! Non sto parlando di fisicità ma di come la sera mi sentivo gonfia, come alcuni abiti mi stringevano in alcuni punti senza spiegazione, come fossi goffa in alcuni movimenti e spesso affaticata.

Le mie analisi erano ok, nessun problema di salute, sempre stata rotondetta dopo lo sviluppo quindi per me era tutto nella norma.

Ho intrapreso questa sfida con lo spirito giusto, anche grazie al team di nutrizioniste del Customer Care Kalibra, sempre disponibili e super preparate. Il nostro percorso è iniziato con la mitigata, un pasto libero al giorno dove poter inserire carne o pesce o uova e le verdure senza limitazioni a piacere (zucchine, insalata, cetrioli, radicchio, spinaci….). Il mio fabbisogno giornaliero è costituito da 3 pasti Kalibra e un pasto libero mentre per Lui sono 4 i pasti Kalibra e un pasto libero. Bere 2 litri di acqua al giorno inizialmente non è stato facile, poi è diventata una sfida ora è quasi la normalità.

Dopo le prime 36 ore ero in chetosi! Che cos’è la Chetosi?

E’ un meccanismo fisiologico attraverso il quale vengono mobilizzati i grassi di riserva come fonte energetica alternativa agli zuccheri. L’attivazione di questo meccanismo avviene attraverso la riduzione della quota di zuccheri derivanti dall’alimentazione. Inoltre la chetosi comporta una perdita di peso rapida, senza al contempo generare sensazione di fame, spossatezza e sbalzi d’umore.

Si sta bene in chetosi, si sta benissimo! Piena di energia, più sgonfia, quasi per niente fame e soprattutto nessun sintomo fastidioso. I primi giorni è stata dura! La fame c’era eccome e il mal di testa, legato al processo di chetosi mi ha parecchio stressato ma è passato tutto in poco più di 24 h. Poi sono stata benissimo!

Abbiamo da pochi giorni fatto il primo controllo dalla nostra dottoressa: in 25 gg ho perso già parecchi cm ma soprattutto 4,5 kg senza grandi sforzi e sto benissimo! Testa alta e avanti tutta verso la meta!

So che avrete un sacco di domande quindi mandatemele pure!!

Nel prossimo post risponderemo a tutti, promesso! Intanto vi lascio con una delle mie ricette preferite in Kalibra, lo zucchine toast! http://blog.kalibradiet.com/in-cucina/zucchine-toast-pasto-estivo-veloce-kalibra/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *