Il rientro dalle vacanze e i peccati di gola

Il rientro dalle vacanze estive per molti non rappresenta semplicemente un ritorno alla normalità, ma spesso è la conferma che gli eccessi consumati proprio nei giorni di relax hanno un avuto effetto negativo sul proprio corpo.
La Dott.ssa Adriana Carotenuto, Biologa Nutrizionista, risponde così alle nostre domande sull’argomento.

1) DOTTORESSA COME MAI SI TORNA SEMPRE PIU’ APPESANTITI DALLE VACANZE ESTIVE?

D’estate, soprattutto in vacanza, è facile concederci peccati di gola e godere dei piaceri della buona tavola in compagnia di amici e parenti ma, quando torniamo a casa, spesso riscontriamo qualche chilo di troppo e qualche vestito che ci “tira” un po’. Se la vacanza è trascorsa al mare però, abbiamo anche incamerato maggiori quantità di iodio, utile per il buon funzionamento della tiroide; l’esposizione al sole ha poi favorito la produzione della vitamina D, che migliora la salute delle ossa.
Al rientro dalle vacanze, è consigliabile tornare ad una sana ed equilibrata alimentazione conducendo uno stile di vita attivo.

2) COME FARE QUINDI A PERDERE VELOCEMENTE QUEI CHILI IN PIU’?

Inizio dal sottolineare ciò che bisogna evitare.
Non saltare la prima colazione, evitare di fare un pranzo troppo veloce e a base di sandwich e panini spesso super conditi. In questo modo, mangiamo non solo cibi poco sazianti ma rischiamo anche di assumere calorie in eccesso ritornando ad avere fame dopo poche ore.
Quindi, tutti i giorni, è bene fare due spuntini, a metà mattino e metà pomeriggio, preferibilmente a base di frutta. Cercare di introdurre all’interno del pranzo sempre della verdura, che oltre ad avere una discreta quantità di vitamine, minerali e acqua è ricca di fibre che tra i tanti effetti benefici vanno non solo a ridurre l’assorbimenti di alcuni nutrienti ma aiutano anche a raggiungere anticipatamente il senso di sazietà. Spesso fare un pranzo del genere in spiaggia, risulta difficile e la soluzione trovata con le mie pazienti è un prodotto proteico Kalibra che oltre a renderci sazi ci fornisce il giusto apporto di proteine.
Bere molto, almeno 1,5lt di acqua al giorno fuori e durante i pasti; fare attività fisica.
Non esistono cibi da evitare se non si devono perdere tanti chili ma bisogna solo ritrovare quella forma perduta per qualche cena in più, importante però è dosarli e limitare i condimenti: preferire l’olio extra vergine d’oliva, ricco di vitamina A ed E, ricordando che è formato dal 99% di grassi! Meglio lessare o grigliare gli alimenti e le verdure che non si possono mangiare crude.

Adriana Carotenuto
Biologa Nutrizionista
Dottore in Scienze della Nutrizione Umana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *