Ho perso 12 chili con il metodo Kalibra e vi racconto la mia storia

Mi chiamo Anna Laura e vi scrivo per raccontare la mia esperienza.

Sono una donna di 46 anni, mamma di due spettacolari ragazze di 15 e 18 anni. Da sempre, ancor prima delle gravidanze, ho avuto una corporatura molto esile nella parte alta del corpo ma con cosce e i glutei decisamente pronunciati. Ho fatto numerose diete, incontrato nutrizionisti e dietologi ovunque, senza contare il capitale investito in trattamenti estetici, ma sempre senza ottenere risultati gratificanti! Lo scorso Natale per caso ad una festa ho incontrato la mamma di una compagna di classe della mia figlia più piccola, una donna con una corporatura molto simile alla mia che però sembrava trasformata, bellissima, con gambe magre. Il mio primo pensiero è stato che si fosse rivolta alla chirurgia estetica.

Mi sono così fatta coraggio e ho deciso di chiederle cosa avesse fatto perché qualunque fosse stata la strada il risultato era davvero strabiliante. Mi ha raccontato la sua esperienza con Kalibra, un metodo prescritto dalla Dott.ssa Adriana Carotenuto e io, scettica che un risultato del genere potesse essere raggiunto da una dieta con dei cibi sostitutivi a suo racconto deliziosi, ho deciso comunque di prenotare una visita.

La dottoressa mi ha ricevuto dopo circa una settimana e la prima visita, approfondita, è durata a lungo. Mi ha chiesto la mia storia clinica, le diete che avevo fatto nel passato, ha effettuato una bioimpedenziometria (analisi della mia composizione corporea) e un’adipometria (stadizione tramite sonda ecografica del mio pannicolo adiposo), mi ha prescritto degli esami ematochimici da portarle e ci siamo incontrate nuovamente dopo 4 giorni non appena i miei esami erano pronti.

Tutto era in linea e abbiamo iniziato con il metodo Kalibra che mi ha vista, dopo solo 7 giorni, con 3kg in meno. Al mattino mi svegliavo e prendevo del the con un due frollini proteici davvero deliziosi. Passavo la mattinata a sorseggiare drenante che sembrava più una bevanda fruttata che un integratore, e poi a pranzo farcivo un fantastico panino con delle verdure (zucchine, funghi, insalata mista…). Il pomeriggio era per me il momento decisamente più bello della giornata: mi gustavo la mia porzione di wafer. Alla sera potevo tranquillamente andare fuori a cena e mangiare della carne o del pesce con delle verdure. Così di settimana in settimana sono arrivata a meno 9 in 40 giorni.

Al termine dei 40 giorni ho proseguito il percorso con una fase che prevedeva un’alimentazione con i prodotti del metodo Kalibra a pranzo e per lo spuntino pomeridiano che mi ha permesso di perdere ancora 3 chili.

Oggi, dall’inizio della dieta, sono a meno 12 chili e sono la persona più felice del mondo. Felice non solo per il peso perso ma soprattutto per le mie gambe e i miei glutei.

Adesso ho iniziato a mangiare tutti gli alimenti, lasciando la mia cioccolata calda Kalibra nei momenti di bisogno e per ora sono riuscita a mantenere il mio spettacolare risultato.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *